Rainbow is everywhere!

Rainbow, rainbow da per tutto! Proprio ieri l’America, che ha votato positivamente per la legalizzazione dei matrimoni gay in TUTTI I 50 STATI, era un tripudio dei colori dell’arcobaleno LGBT (era ora). Facebook, Twitter, Instagram sono saturi di bandiere svolazzanti e coppie che si amano e celebrano la legalizzazione delle loro unioni, tutte sotto l’hashtag #lovewins. Addirittura la Casa Bianca, e altri monumenti americani, ieri, sono stati illuminati con i colori della rainbow a testimonianza di come questo grande popolo sia orgoglioso del proprio passo avanti.

CIeIwnnXAAA9IrG

Sapete cosa vi dico? L’amore ha sempre vinto anche quando i matrimoni non erano legali coppie di uomini e donne hanno continuato ad amarsi per anni senza mai smettere. Infondo, il matrimonio è solo un simbolo, ciò che rimane realmente è la reciproca intesa che, se curata bene e quotidianamente, non cessa mai! Già i latini affermavano AMOR VINCIT OMNIA! (poi lascia stare che si sono persi per la via)

Non posso che essere entusiasta di questo enorme passo avanti, l’America oggi festeggia il suo ingresso nel progresso, in un futuro composto di persone che non hanno più pregiudizi verso i prossimi, di ESSERI UMANI che smettono di additare l’altro come anormale e si accorgano che, oggi, la normalità non esiste; non è mai esistita e, forse, e dico forse, ce ne siamo accorti un pò troppo tardi!

tumblr_ni8311IOtH1s7ub96o1_400
Ecco, anche la Tinona internazionale è d’accordo con me!

Spenderò poche parole sui paesi in cui ancora questo “privilegio” non è riconosciuto, inclusa la mia cara Italia che decide di essere moderna sempre in imbarazzante ritardo:

tumblr_mxlpgjZ5mw1s7ub96o1_400
Ecco finito.
Ah, e per quelli che mi diranno: “Ma tu tanto sei italiano” sappiatelo che la vostra risposta sarà:

tumblr_n77ogz4TTw1tuw8nbo2_400
Tanto io credo in un una sola Queen

tumblr_nkuznvzy5L1s7ub96o1_400
Ma no, che avete capito!? Io mi riferisco a lei:

515677_regina elisabettaEsatto, proprio tu Zia!
Come ogni passo in avanti non si può evitare di gettare un occhio al passato e di constatare quanto abbiamo perso. Ed è per questo che ho deciso di postare queste immagini che dovrebbero far riflettere.

CIf_0e1W8AEAIqjJack Evans, 85 anni e George Harris, 82 anni sono stati i primi ad avvalersi della nuova legge e a sposarsi a Dallas dopo 54 anni insieme. Ed è proprio questo ciò che intendevo quando parlavo di tempo perso. Questi due uomini hanno atteso il loro momento per troppi anni, troppo tempo nel quale il loro stesso stato gli ha impedito  di compiere il gesto più spontaneo e naturale in assoluto. Ecco, in questo caso è proprio vero: L’amore ha vinto, vince e vincerà!

tumblr_mi2pjb2mII1r1iod8o1_500
*NON TEMERE, STO ARRIVANDO!*

Qualche Tweet e commento Instagram delle star:

11667161_10204531113213502_2058271522_n

10984993_10153564940399238_2176111007841097512_n Cattura Cattura2

E dulcis in fundo!

tumblr_nqlpbceIPc1s7ub96o1_400

Vostro,

-The MasterPeach🍑

Annunci

One thought on “Rainbow is everywhere!

  1. Come sempre l’Italia è sempre in ritardo, però è già un grandissimo passo avanti! Forse, quando il resto del mondo avrà legalizzato i matrimoni gay si convinceranno anche qui! Intanto non smetto di sperare ❤️💛💚💙💜

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...