Song of the week #2

Dolci Pesche! Eccomi, come promesso, di nuovo con voi per l’appuntamento settimanale del venerdì con la Song of the Week
*sigladelMaurizioCostanzoShow*
Questa seconda settimana ho deciso di premiare una canzone molto intensa, performata straordinariamente da un altrettanto straordinario gruppo: i The Script!

La canzone risale al lontano 2009 ma, come al solito, vengo a scoprire le cose molto tardi (qualche settimana fa). La storia della nostra conoscenza è abbastanza sempliciotta e, anzi, molto scontata e noiosa. Nulla di speciale: un giorno ho semplicemente premuto il tasto “play” e mi sono innamorato.
Il gruppo non mi ha mai deluso in passato e mi ha regalato alcune tra le canzoni più belle che io abbia mai ascoltato. Vi ho già parlato di Hall of Fame in passato, ma importanti sono anche Six Degrees of SeparationFor the First Time e Superheroes. Ciò mi fa credere che esistono davvero pochi gruppi e/o cantanti che riescono a non fallire mai. Ecco, loro hanno sempre vinto per me!
La canzone parla della conclusione di una storia d’amore dove, come di consueto accade, la sofferenza è sentita solo da una delle due parti.

Her best days will be some of my worst
I suoi giorni migliori saranno i miei peggiori

She finally met a man that’s gonna put her 1st
Lei ha finalmente trovato un uomo che la metta al primo posto

While I’m wide awake she’s no trouble sleeping
Mentre sono completamente sveglio lei non ha problemi a dormire

Credo che non esistano altre parole per descrivere questa spiacevole situazione, ed è proprio questo quello che apprezzo di questi ragazzi: sono diretti e parlano dei sentimenti con una spontanea semplicità alla quale non possiamo fare a meno di fermarci a riflettere e dire : “Cazzo, è vero!”. Troppo facile è perdersi in sproloqui articolati e metafore che nessuno coglie, l’amore, come tanti altri sentimenti, è semplice e in tal modo va spiegato!

Perciò miei cari lettori: se lui o lei non pensa più a voi e voi lo fate anche troppo, perché farlo per tutti i due? Nessuno merita tutto questo e poi è troppo stancante per il nostro cervello pieno di Milly Carlucci, Lorella Cuccarini e le improbabili ship create dalla nostra fantasia (Ops, sto parlando di me stesso, ma sono certo che la vostra testa sarà piena di cose molto più interessanti).
Vista la sentimentalità dell’intero commento non posso che concludere con un saluto speciale da un mio caro amico…

tumblr_ngtekf7amS1s7ub96o1_400
Ma che cazz…

Insomma!
Vostro,

-The MasterPeach🍑

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...